User Profile

zorba

zorba@bookwyrm.gatti.ninja

Joined 1 year, 10 months ago

amo leggere biografie, non mi piace scriverle

This link opens in a pop-up window

zorba's books

To Read

Stopped Reading

2024 Reading Goal

16% complete! zorba has read 4 of 24 books.

quoted Mud Ride by Steve Turner

Steve Turner: Mud Ride (2023, Chronicle Books LLC, Chronicle Prism) 4 stars

A down-and-dirty chronicle of the birth and evolution of the Seattle grunge scene—from backyard skateboard …

We learned a couple covers, like the Kingsmen's “Louie Louie” and Kiss's “Calling Dr. love” (because Stone and Jeff were really into Kiss, and I apparently couldn't escape that band). We also had an original tune called “Kissinger Killed Moro”, named after a phrase that had been graffitied all over Seattle at the time. We didn't know who the fuck Moro was, or what the graffiti meant, but we didn't care. That's about as punk as the Ducky Boys got.

Mud Ride by  (Page 44)

avatar for zorba zorba boosted

Content warning Citazioni che mi sono piaciute

C'era nei leninisti-stalinisti una carica di tradizionale maschilismo autoritario, di violenza virile che vedeva nel rischio e nel sacrificio proprio e altrui, non uno spiacevole accidente purtroppo necessario in certi momenti storici e da superare al più presto, ma quasi un valore immanente, una catarsi con colorazioni para-mistiche, che a me donna dava reazioni di rigetto, per quanto per altri versi avessi grandissima stima del loro impegno e della loro abnegazione.

L'uomo che voleva nascere donna by  (Red -- 15) (Page 43)

(NB: è a p. 43 dell'edizione del 2021 di Edizioni Malamente, che per qualche motivo non sono riuscito a importare da Open Library: openlibrary.org/books/OL48118445M/L'uomo_che_voleva_nascere_donna)

avatar for zorba zorba boosted
avatar for zorba zorba boosted

@twisterrm alla fine a me ha fatto compassione e pena. Vedersi la vita scorrere tra le dita senza voler o poter far nulla, con speranza passeggere che svaniscono sistematicamente aumentando l'apatia e la rassegnazione. La continua ricerca di un obbiettivo, di una fine grandiosa nell'attesa di un esercito nemico che non arriva mai se non quando è troppo tardi. Certamente un personaggio deprimente, mai soddisfatto, inconcludente e a tratti cinico, costretto a giocare un ruolo imposto (e in parte voluto e accettato). Mi ha colpito il momento in cui, tornando dalla città incontra un giovane ufficiale diretto alla fortezza, e si rende conto in quel momento, ricordando il suo arrivo, di tutto il peso degli anni, il ribaltarsi dei ruoli, la consapevolezza di essere diventato quello che non avrebbe mai voluto ("massimo quattro mesi" si diceva). Lo schiaffo in faccia dato dal tempo, che da giovane credeva infinito, fino a …

avatar for zorba zorba boosted

Drogo è un personaggio brutto, uno di quelli che mentre leggi un libro con più storie vuoi scrollarti di dosso presto, un riempitivo. Ecco, di un riempitivo è stato fatto un personaggio, lui non è niente, come niente arriva e come niente se ne va, senza aver compiuto nulla di notabile, senza che sia conosciuto o ricordato neanche quando dopo una vita di caserma e nonostante sia un graduato viene preso per il culo dai giovani che vanno in guerra a "morire da eroi", invidia anche il gesto stupido di Angustina che muore assiderato solo perché il momento era propizio a fare una fine degna. È tanto inutile che Buzzati gli fa saltare 25 anni di vita con una pagina a dimostrazione del fatto che vive in uno stato di stasi, attesa, del tutto trascinato dalla vita e dal tempo.